Amore, casa e arredo – Bagni: momento relax

Il bagno è uno degli ambienti più intimi e più funzionali della casa. Se ripensiamo ai momenti di gioia vissuti con i nostri figli, spesso sono legati a questo ambiente: il primo bagnetto, la prima pipì nel vasino… dove è necessario avere tutto a portata di mano, così da rendere queste esperienze ancor più confortevoli.

L’utilizzo del bagno deve migliorare la qualità della vita della famiglia dal punto di vista pratico, soprattutto se è molto frequentato, come nel caso delle famiglie numerose. Perciò il bagno deve essere ben organizzato, riservando uno spazio dedicato per ogni singolo componente per riporre prodotti per l’igiene personale, come lo spazzolino, la crema e detergenti personali, in un ripiano o in un contenitore ben identificabile da tutti, così da non invadere gli spazi.

Anche l’aspetto estetico del bagno è rilevante per rendere piacevole il suo utilizzo sin dal risveglio.

I bagni moderni devono suscitare sensazioni di semplicità e ordine, necessarie soprattutto quando vengono utilizzati da più bambini, così che possano avere tutto a portata di mano e ben organizzato, per favorire l’autonomia nell’utilizzo di accessori, ad esempio di spazzole, asciugamano, phon, e perché possano riporli facilmente al loro posto.

I sanitari, la rubinetteria e i mobili devono avere linee pulite e nette, abbinati alla scelta di colori tenui e neutri (bianco, grigio, verde, essenze legno…) per i rivestimenti, che permettono di esaltarne la luminosità dell’ambiente e le geometrie degli arredi e che permettono di vivacizzare l’ambiente con gli accessori colorati che piacciono molto ai bambini.

La scelta di un mobile porta lavabo sospeso aiuta a limitare gli ingombri ottimizzando gli spazi e a dare un effetto di leggerezza, permettendo di contenere i piccoli mille prodotti necessari per la cura di tutta la famiglia. Spesso a questo di aggiungono colonne porta-oggetti sospese e poco profonde, che posso creare un gioco geometrico che personalizza l’arredo bagno. Il consiglio è quello di assegnare un ripiano a ogni componente della famiglia, così che non si mischino i prodotti generando confusione.

La doccia, negli ultimi anni, viene scelta anche nel secondo bagno al posto della vasca, per facilità e maggiore velocità nell’utilizzo e dimensioni più ridotte. Consiglio: se avete figli in età da 0 a 6 anni, non rinunciate alla vasca, perché il momento bagnetto dona momenti di relax ai bimbi e di conseguenza anche a noi genitori.

Possiamo valorizzare l’angolo della vasca scegliendone una freestanding o utilizzando piastrelle con texture particolari, come il foliage, gli effetti pietra o legno, adatti anche nella zona doccia.

Se disponete di 140 cm lineari, vi suggerisco di optare per un mobile che possa ospitare due lavelli, così che il bagno possa essere utilizzato da due persone contemporaneamente e permetta un’ottimizzazione dei tempi di preparazione. La versione integrata dei lavelli è quella più pratica nell’utilizzo, il lavello in appoggio è esteticamente più appagante, ma l’acqua che ne fuoriesce risulta di più difficile gestione con dei bambini.

Quindi a voi la scelta dei dettagli per rendere l’ambiente bagno unico e rilassante per tutta la famiglia.

Se volete contattarmi, sono a disposizione per idee e progetti al numero 329.4159030 o all’indirizzo mail sabrina.c@2000arredamenti.com oppure Instagram sabrina_arreda o Facebook Sabrina Colombo.

Sabrina