Storie per bambini scritte da bambini – Damiano e il fantastico mondo dei Chi

DAMIANO E IL FANTASTICO MONDO DEI CHI

Damiano è un ragazzo a cui piace la natura. Un giorno, trovò un fiore strano a forma di mondo arcobaleno.

Il giorno dopo, sentì delle voci provenire dal fiore. Il giorno dopo ancora, il fiore si ingrandì e Damiano capì che era un fiore magico perché aveva cambiato colori: in quel momento era diventato bianco. Dopo un’ora diventò rosso, poi arancione, dopo giallo…

Ma da quel fiore Damiano sentì una voce che diceva: “Aiutaci! Ti prego!”. Damiano capì che era un paese, con molte persone che avevano bisogno di aiuto. Perciò decise di aiutarli. Allora gli chiese perché avevano bisogno di aiuto e gli dissero: “Un bambino vuole bruciare questo fiore!”.

Damiano colse il fiore e lo mise in un altro campo. Allora Damiano decise di chiamarlo “il mondo dei Chi”.

Ogni giorno, dopo scuola, decise di andare a trovare il mondo dei Chi.

Fine

Noi interpretiamo così…

Questa storia è ispirata al film d’animazione “Ortone e il mondo dei Chi”.

Damiano è certamente un bambino curioso e sensibile. Così tanto curioso e sensibile da ritornare, ogni giorno, dal quel fiore un po’ bizzarro ma sorprendentemente bello. Conoscendolo, poco alla volta, scopre che quel fiore rappresenta un mondo in cerca di aiuto. E lui si trova lì, a sua (a loro) disposizione. Sì, perché in quel fiore vi abitano tante creature, persone in cerca di aiuto.

Il bambino di fatto rappresenta la salvezza, quello strumento al quale quel piccolo mondo si aggrappa con tutta la sua delicata forza (quella appunto di un fiore). Un altro bambino, dall’animo più crudele, minaccia quel mondo. Damiano, senza esitazione, lo sposta in un terreno sicuro che “coltiverà”, prendendosene cura, forse, per sempre. E come Ortone, il protagonista del film, comprendendo l’immensa responsabilità nei confronti di mille e forse più persone che dipendono da lui, mette il fiore, come il granello, nel posto più sicuro.

La forza di un bambino è l’elemento straordinario, una qualità che possiede nella sua semplicità e umiltà. Senza ostentazione, agisce in una situazione problematica, osservando e riflettendo sulla soluzione migliore. E ritorna, immancabile e sostanziale, l’amicizia, questa volta tra un bambino (speciale) e un mondo incantato. Ma la straordinarietà è che in questo “nuovo mondo” non si sa bene chi dà e chi riceve, perché, in fondo, è in questo strano scambio che si cela la forza dell’amicizia!

Se anche ai vostri bambini piace scrivere storie e se avete piacere di condividerle, inviatecele, insieme ad un disegno, al nostro indirizzo piu_di_due@hotmail.com. Saremo felici di leggerle, pubblicarle e assaporarle insieme a voi!