9 in famiglia e una lavanderia piena di scatole!

Alle volte ricevo dei messaggi: come fai? Come ti organizzi? Scrivo questo articolo perché, se io avessi avuto anni fa questa idea, sicuramente mi sarei evitata momenti di caos generale.
Premetto che da ragazza ero disordinata cronica, mia madre era esasperata, ero una di quelle ragazze “non aprite quell’armadio”.

Questa è una delle mie illuminazioni avute per sopravvivere alla mia giungla.
Essendo in 9 in casa, i vestiti erano la faccenda casalinga che mi rubava più tempo. Oltretutto, ogni volta che esco, compro vestiti, quindi come un cane che si morde la coda, vabbè…
Sopra alla lavatrice e all’asciugatrice ho fatto mettere una mega mensola e ho comprato delle scatole, di quelle che si piegano, semplici e leggere. Cerco di piegare subito il bucato che esce dall’asciugatrice caldo, in modo che la roba sia poco stropicciata e ogni bimbo ha la sua scatola.

In questo modo ho eliminato il mega cestone, che diventava un disastro, se non sistemavo subito tutti i vestiti, perché, andando dentro a cercare magari una maglietta, rischiavo di ribaltare tutto.
Secondo me è una soluzione pratica, perché dalla “zona lavanderia” do ad ogni bimbo la sua cesta personale in mano, in modo che mi possano aiutare a portarle nella loro camera. E la cosa più bella è quando mi dicono: “Scusa, quella maglia?”. Io rispondo: “Guarda nella tua cesta!”

Se non ho il tempo di rimetterle a posto subito, non è un problema, perché visivamente rimane ordinato e alle volte è come un piccolo armadio a portata di mano.

Naomi

Puoi contattarla qui 👉 Instagram: unamammax5 – Facebook: Naomi Passaro