Tutti insieme appassionatamente

Sono Manuela, mamma napoletana di quattro splendide bambine: Giorgia di 10 anni, Asia e Chiara, due gemelline di 7 anni, Maria di 2 anni.

Come posso raccontarvi le mie giornate? Sono una mamma organizzata ma non troppo, quindi a volte le cose possono sfuggirmi di mano. In casa nostra regna l’allegria, il buon umore e tanto caos! Preferisco godermi del tempo con loro piuttosto che fissarmi con l’ordine (anche perché sarebbe una battaglia persa in partenza). Cerco di organizzare i vari momenti della giornata per riuscire a dare attenzione a tutte in ugual modo, soprattutto quando si fanno i compiti, un momento che diventa sempre esilarante, perché si mescolano voci, letture, commenti, tabelline… insomma sempre caos.

La comunicazione con loro è alla base di tutto. Parliamo molto e rispondo a tutte le domande e alle loro curiosità (alcune molto imbarazzanti), sperando di ottenere la loro fiducia e di non perderla mai.

Nelle mie folli giornate sono egregiamente affiancata da mio marito Antonio, papà e marito molto presente, che fin da quando erano piccole ha sempre contribuito attivamente alle loro esigenze. Siamo diventati genitori molto giovani. Giorgia, la più grande, è nata quando io e Antonio avevamo rispettivamente 24 e 27 anni. Dopo quattro anni abbiamo deciso di avere un secondo figlio ma, con grande stupore, sono arrivate le gemelle (la cosa più traumatica è stata passare da 3 a 5).

Molti mi chiedono come sono riuscita ad incastrare lavoro, scuola, sport e passatempi. In realtà non so rispondere a questa domanda, forse grazie alla mia giovane età, che mi rendeva leggera, oppure il fatto che fondamentalmente siamo cresciuti tutti insieme.

Quando invece è venuta al mondo Maria, la più piccola, si è completata la squadra. Le sorelle più grandi sono state contentissime e anche collaborative fin da subito.

Oggi la mia famiglia funziona come una macchina con tanti meccanismi, non sempre veloce, non sempre al massimo dell’efficienza, ma funziona e va avanti. Non saprò mai se sto facendo bene, se gli sforzi compiuti ogni giorno saranno stati vani, se cresceranno non dimenticando i valori che trasmettiamo loro. Io continuerò a mostrare loro il rispetto, l’amore, l’ironia, la follia, la speranza, l’umiltà, fino a che avrò tempo. Poi da adulte sceglieranno, valuteranno. Io sarò lì per loro, ma sempre un passo indietro, perché si sa che da adulti i figli non sono più nostri ma della vita.

Manuela

Puoi contattarla qui 👉 Instagram: manulomb Facebook: Manuela Lombardo